Il Centro di eccellenza del DTC Lazio si racconta attraverso una serie di incontri informali: un “caffè scientifico” con i propri esperti

Luogo

Distretto Tecnologico Beni e Attività Culturali
Categoria

Data

30 Nov 2018

Ora

11:30 am - 5:00 pm

Il Centro di eccellenza del DTC Lazio si racconta attraverso una serie di incontri informali: un “caffè scientifico” con i propri esperti

11.30-12.00 Museo Facile. Un nuovo sistema integrato di comunicazione e accessibilità culturale (Strumenti per le persone sorde). Ivana BRUNO e Deborah DONADIO (CASSINO)
12.00-12.20 Basamenti antisismici per esposizione museale di statue con introduzione dei nuovi sistemi attivi Ivan ROSELLI e Vincenzo FIORITi (ENEA)
12.20-12.40 Ricostruzione 3D della torre delle Guardie al Museo della Mura aureliane con lettura delle scritte perdute e dei graffiti Massimiliano GUARNERI (ENEA)
12.40-13.00 Museo delle Mura Aureliane: esempio di monitoraggio di stabilità strutturale ed umidità tramite sensori in fibra ottica Rosaria D’AMATO (ENEA)
13.00-13.30 Il Laboratorio mobile di diagnostica per musei dell’INFN Marco MARINELLI, Martina ROMANI e Gianluca VERONA RINATI (INFN)
13.30-14.00 Materiali innovativi per la conservazione di manufatti storici: Esperienze del CISTeC Marialaura SANTARELLI (SAPIENZA)
14.00-14.30 Il restauro del murale di Sironi nell’Aula magna della Sapienza Eliana BILLI (SAPIENZA)
14.30-15.00 Museo Colle del Duomo di Viterbo: modelli 3D, monitoraggio ambientale diagnostica e didattica Claudia PELOSI (UNITUS)
15.00-15.30 Per una visione integrata. Musei e restauri nella Tuscia Maria Ida CATALANO, Paola POGLIANI, Manuela ROMAGNOLI e Francesco MARINI (UNITUS)
15.30-16.00 Comunicazione e accessibilità culturale. L’esperienza di Museo Facile (2012-2018) Ivana BRUNO (CASSINO)
16.00-16.30 Tecnologie per il miglioramento della Sicurezza e la ricostruzione dei centri storici in area sismica (SISMI) Achille PAOLONE (SAPIENZA)
16.30-17.00 Il progetto Lazio Antico: conoscenza, gestione, e valorizzazione del patrimonio culturale diffuso Paolo CARAFA (SAPIENZA)

Comments are closed.